Loading...

Fondazione ITS La Spezia e Acciaierie d’Italia siglano una convenzione per istituire un corso di “Meccatronica avanzata per l’innovazione dell’industria dell’acciaio”

15/12/2021 

 

Genova, 15 dicembre 2021 - Il Centro di Formazione di Acciaierie d’Italia in data 1 dicembre 2021 ha già formalizzato un Protocollo di Intesa con l’Università di Genova di collaborazioni per attività didattiche, orientamento al lavoro, ricerca e sviluppo e sostenibilità ambientale nei settori di interesse comune.

In data odierna, Acciaierie d’Italia e Fondazione ITS La Spezia hanno sottoscritto una convenzione per avviare un corso ITS di “Meccatronica avanzata per l’innovazione dell’industria dell’acciaio”, riconducibile alla figura professionale nazionale di ‘Tecnico Superiore per l’automazione ed i sistemi meccatronici”.

Nasce così un 1° corso Biennale, regolato da apposito bando, che coinvolgerà 25 studenti presso il Centro di Formazione all’interno dello stabilimento di Genova che, in modo innovativo, prepari supertecnici specializzati nell’automazione avanzata.

L’avvio del corso è previsto per il 7 febbraio 2022 e la selezione dei partecipanti si terrà martedì 25 gennaio presso il Centro di Formazione di Acciaierie d’Italia a Genova.

Acciaierie d’Italia opera in vari siti nel Nord d'Italia, e in particolare ha un importante stabilimento con sede a Genova e Novi Ligure sui quali sono previsti investimenti sugli aspetti di automazione, efficienza della produzione, sicurezza degli operatori e sostenibilità ambientale, a cui si accompagnano quelli sulle competenze professionali delle risorse umane.

Gli obiettivi formativi del corso potranno essere acquisiti proprio grazie al rapporto continuo con team di Docenti, Tutor, Tecnici aziendali pronti a trasmettere il loro know-how e alle strutture messe a disposizione da Acciaierie d’Italia, che consentiranno agli allievi una vera e propria esperienza “sul campo”.

Continua, infatti, il grande impegno di Acciaierie d’Italia, Fondazione ITS La Spezia e Regione Liguria nella formulazione di un’offerta formativa fortemente orientata al mercato del lavoro, con percorsi sempre più avanzati e moderni capaci di rispondere ai bisogni di professionalità specifiche del territorio. Il corso, interamente finanziato dall’Assessorato alle Politiche socio-sanitarie, Scuola, Università e Formazione della Regione Liguria, si avvale del modello di alternanza tra momenti formativi “in aula” e momenti di formazione “in contesti lavorativi” che permette a tanti ragazzi di imparare direttamente sul campo, senza trascurare però la formazione teorica in aula con docenze di altissimo profilo.

Attraverso la meccatronica è infatti possibile rendere efficiente e flessibile la produzione, ridurre l’esposizione degli operatori ai processi pericolosi e gestire l’impatto ambientale attraverso l’ottimizzazione ed il controllo dei singoli fattori di emissione, il tutto sotto un controllo integrato mediante sistemi informatizzati e sensori distribuiti.

L’accordo è stato presentato nel corso di un incontro durante il quale è stata siglata la Convenzione a cui hanno partecipato l’Amministratore Delegato di Acciaierie d’Italia Lucia Morselli, il Presidente della Fondazione ITS “La Spezia” Roberto Guido Sgherri e l’Assessore all’Istruzione, Formazione e Università della Regione Liguria Ilaria Cavo. Era presente anche il Direttore Generale di Confindustria Genova, Guido Conforti.

“Il modo di produrre acciaio è in evoluzione e questa evoluzione richiede competenze sempre più complesse per le quali è di grande importanza il contributo dei giovani formati dall’ITS La Spezia. Questo Istituto è in grado di fornire personale tecnico altamente qualificato per soddisfare le necessità delle eccellenze industriali del levante ligure”, ha commentato Lucia Morselli, AD di Acciaierie d’Italia.

“In qualità di Presidente dell’ITS La Spezia ho accettato con entusiasmo la proposta di Acciaierie di diventare Socio della Fondazione spezzina e ho supportato con altrettanto entusiasmo l’investimento di Acciaierie d’Italia per quanto riguarda la Formazione. Il corso ITS progettato insieme infatti si integra perfettamente con gli obiettivi della nostra Fondazione, considerando che il valore e la sostenibilità dell’intervento è connesso alla qualità e preparazione delle risorse umane” ha dichiarato Roberto Guido Sgherri, Presidente della Fondazione ITS La Spezia.

“Questo è un corso, finanziato dal Por-Fondo Sociale Europeo che conferma quanto Regione Liguria creda nella formazione super tecnica degli ITS e in quei percorsi che, come in questo caso, hanno alla base accordi tra ente formativo e un'azienda impegnata ad assumere. L'investimento in formazione, in questo caso specifico, servirà a fornire nuove professionalità per un efficientamento della produzione in termini di sicurezza e gestione dell'impatto ambientale e, in parte, per la riconversione del personale. Sostenere la figura meccatronica avanzata per l'innovazione dell'industria e dell'acciaio è un modo per guardare avanti sia coinvolgendo nei corsi che partiranno diplomati sia specializzando le competenze di personale dipendente a cui è riservata una quota di almeno cinque posti per tre corsi" ha aggiunto Ilaria Cavo, Assessore alla Formazione di Regione Liguria.

 

ITS La Spezia
www.itslaspezia.it

La Fondazione ITS  “ISTITUTO TECNICO SUPERIORE per l’AREA TECNOLOGICA – NUOVE TECNOLOGIE PER IL MADE IN ITALY – SETTORE MECCANICO/NAVALMECCANICO – CANTIERISTICA E NAUTICA DA DIPORTO” con sede nella provincia di LA SPEZIA, è stata costituita nel 2010. La Fondazione persegue le finalità di promuovere la diffusione della cultura tecnica e scientifica, di sostenere le misure per lo sviluppo dell'economia e le politiche attive del lavoro.  Le finalità della Fondazione si esplicano nell'ambito regionale e nazionale, anche con riferimento ad iniziative dell'Ue, in relazione alle priorità strategiche per lo sviluppo economico del Paese e negli ambiti e secondo le priorità indicati dalla programmazione regionale.

La Fondazione opera sulla base di piani triennali con obiettivi congrui con il Decreto Costitutivo indicati dai Soci : Università di Genova, Provincia della Spezia, IIS Capellini Sauro (SP), IIS Natta De Ambrosis (GE), Leonardo S.p.A., Fincantieri S.p.A., Acciaierie d’Italia S.p.A., Cisita Formazione Superiore (SP), Scuola Nazionale Trasporti e Logistica (SP), Confartigianato (SP), Confederazione Nazionale dell’Artigianato  (SP), Opera Diocesana Madonna dei Bambini - Villaggio del Ragazzo, Chiavari (GE), Forma, Chiavari (GE), Confindustria La Spezia, (SP), Formimpresa Liguria, (SP).

 

ACCIAIERIE D’ITALIA

Acciaierie d’Italia è la più importante realtà siderurgica italiana. Nasce nell’aprile 2021 dall’accordo di investimento tra ArcelorMittal e Invitalia, Società del Ministero dell’Economia e delle Finanze, che ne detengono rispettivamente il 68% e il 32%. Attiva nella produzione e trasformazione dell’acciaio, è una delle eccellenze industriali del Paese e uno degli attori più rilevanti del settore a livello continentale, con circa 11.000 addetti. L’azienda è al servizio di settori industriali strategici per l’economia del Paese, quali costruzioni, energia, auto, elettrodomestici, packaging e trasporti. Taranto è il più grande sito in Europa per la fabbricazione dell’acciaio primario, che viene trasformato in prodotti pronti all’uso negli impianti del Gruppo, in particolare a Genova e Novi Ligure. 

 

Per ulteriori informazioni:

ITS La Spezia

Via G. Doria2, 19124 La Spezia
Tel. 0187599768
[email protected]
www.itslaspezia.it


ACCIAIERIE D’ITALIA

Giovanni Spada
Mob. +39 335 1070914
[email protected]


LIFONTI & COMPANY

Luca Ricci Maccarini
Mob. +39 349 7668028
[email protected]

Amélie Troisi
Mob. +39 348 839 7227
[email protected]

 

 

 

  Torna indietro

Utilizziamo i nostri cookies, e quelli di terzi, per migliorare la tua esperienza d'acquisto e i nostri servizi analizzando la navigazione dell'utente sul nostro sito web. Se continui a navigare, accetterai l'uso di tali cookies. Per saperne di più, consulta la nostra Politica sui Cookies.